c48bef20609f947ee99a7207a6fb1bf0Fino al 01 Luglio 2018 – Segnaliamo presso la Pinacoteca di Cremona la mostra “Sguardi dal ‘900” aperta al pubblico fino al 01 luglio 2018 e organizzata nell’ambito delle iniziative dell’anno culturale dedicato al Novecento; come viene spiegato sul sito dell’evento «si tratta di una selezione di ritratti provenienti prevalentemente dai depositi del museo civico ‘Ala Ponzone’, alcuni inediti e mai esposti prima d’ora, su cui è stata avviata una ricerca d’archivio dalla studiosa e curatrice dott.ssa Liliana Ruggeri, parallelamente ad uno studio storico-critico condotto dall’altra curatrice della mostra, dott.ssa Donatella Migliore. Grazie alla ricerca documentaria sono emerse significative storie di personaggi fino ad oggi poco conosciuti i cui ritratti hanno acquisito così uno spessore storico oltre che artistico.

Dal 07 Aprile al 19 Maggio 2018 – «Non dimenticartelo mai: suonare il jazz, è come raccontare una storia. Una volta svanita la musica e finito il pezzo, deve restare solo felicità…» Con queste parole di Maxence Fermine, autore del romanzo Il violino nero, desideriamo presentarvi la quarta edizione di CremonaJazz in svolgimento a Cremona con cinque imperdibili appuntamenti.

locandina_ CremonaJazz

40905-MFilviolinonero300dpiUn romanzo breve, da leggere per esempio durante il vostro soggiorno a Cremona,  una lettura scorrevole e piacevole, una favola su un misterioso e magico violino: «È lo strumento più straordinario che io conosca. Un semplice alito basta a farlo vibrare. Ma la musica che ne scaturisce è talmente strana da poter cambiare la vita di chi lo suona. È come la felicità una volta che la provi, ne resti marchiato a vita. Suonare il violino nero è la stessa identica cosa».

Fino al 30 Maggio 2018 – «Un libro prende vita quando viene aperto e si fa veicolo di incontri: tra autore e lettore, tra mondi differenti, tra tempi diversi». Gli incontri della  rassegna Le parole e le cose, promossa dal Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia e dalla Biblioteca Statale di Cremona, si tengono presso la Biblioteca in Via Ugolani Dati, 4 – Sala Virginia Carini Dainotti.

Una  via suggestiva che si  attraversa volentieri per raggiungere per esempio via Solferino partendo da via Gramsci,  una via rilassante e magica che invita poi a mantenere un passo lento, contemplativo. Si tratta di via Domenico Bordigallo, una via a cui è dedicata anche una pagina Facebook con l’evocativo nome rue Bordigallo, per raccontarne le attività, per regalare le immagini di atmosfere serali e diurne, estive e invernali, trasmettendo sempre le sensazioni di calma estraniante che questa via riesce a donare. 

Qui si trova anche il nostro Hotel Astoria, nel cuore del centro storico di Cremona. 

Cremona_nella_grande_letteraturaL’autore nell’introduzione al volume Cremona nella grande letteratura (edito da Cremonalibri) ci informa: «Cremona non ha prodotto una grande letteratura, ma nella grande letteratura, entra a pieno titolo».

Il testo è una sorta di rassegna letteraria da Dante a Manzoni, passando da Boccaccio, Ariosto e Machiavelli, partendo però da due poeti locali Girardo Patecchio e Uguccione da Lodi le cui opere hanno contribuito alla nascita della lingua italiana. Attraverso questo percorso il lettore scopre così, con curiosità, le opere in cui viene citata Cremona ed i suoi personaggi storici.

Sapevate per esempio che Fra’ Cristoforo era originario di Cremona?

Animati. Animali animati dall’anima è una collezione di 22 quadri dell’affermata artista Chicca Calderara.  Dipinti a mano su tavola a tempera acrilica e pittura ad olio con cornici principalmente di recupero, questi quadri, oggi esposti presso l’Hotel Astoria, rappresentano «una ricerca interiore dell’artista che attraverso l’anima spontanea e pura degli animali, descrive i suoi stati d’animo intraprendendo un percorso di “trasformazione” in cui da uno “spiraglio di luce” ha ritrovato l’“amore” per se stessa “selfie”».