1211981_copertina_frontcover_icon200Qualche mese fa, esattamente a Gennaio, Maurizio Furgada è stato Ospite della rassegna “UnAstoria con l’Autore”, in occasione dei trenta anni dalla scomparsa di Bruce Chatwin. Sono infatti oramai noti il suo viaggio, compiuto sulle tracce del celebre scrittore inglese, e il bel libro in cui  ha descritto questa incredibile esperienza. Ma Maurizio Furgada è autore anche del volume, significativo e importante,  Dialoghi con la Pace, in cui racconta la sua difficile e meravigliosa esperienza in Bosnia, quando era impegnato a portare aiuti umanitari in questo Paese, appena uscito dal tremendo conflitto bellico: vi arrivò nella primavera del 1996 e, come scrive lui stesso, gli sguardi della gente che incontrava gli parlavano di speranza, di disperazione, di odio.

ciano-cop-senso-del-tempo-page-001Fra gli Ospiti  del Festival Inchiostro che si svolgerà a Crema dal 21 al 23 Giugno, in cui per tre giorni, dalla mattina alla sera, i chiostri del complesso di S. Agostino a Crema accoglieranno scrittori, lettori, critici, saggisti, editori e librai, segnaliamo il Direttore d’Orchestra Lorenzo Della Fonte, che sabato 22 giugno alle 15.00 presenterà il suo romanzo Il senso del tempo (pubblicato da elliot) e si soffermerà sul meraviglioso intreccio fra musica e scrittura.

Gli_accordi_di_Stradivari

Dal prossimo 20 giugno troveremo in libreria il nuovo romanzo di Marco Ghizzoni dall’intrigante titolo Gli accordi di Stradivari, (pubblicato da Tea);  siamo felici di segnalarvi anche le presentazioni del libro che si svolgeranno a Cremona pochi giorni dopo l’uscita: il 27 Giugno alle ore 21 presso l’Antica Osteria del Fico e  il 6 Luglio, alle ore 17.30, presso la libreria Giunti al Punto di Cremona Po. Ai due incontri con l’autore parteciperà anche l’attore Massimiliano Pegorini che leggerà alcuni brani tratti dal romanzo.

In libreria dal 26 Febbraio il lavoro di Francesca Dego, una delle più apprezzate violiniste italiane. Si tratta del volume Tra le note. Classica: 24 chiavi di lettura (Mondadori), un libro destinato a tutti, per avvicinare il mondo della grande musica.

Tra_le_noteFrancesca Dego, violinista dall’intensa biografia internazionale, nel suo percorso di perfezionamento ha frequentato anche l’Accademia Stauffer di Cremona e oggi suona due preziosi violini Francesco Ruggeri (Cremona 1697) e il Giuseppe Guarneri del Gesù ex-Ricci (Cremona 1734) per gentile concessione della “Florian Leonhard Fine Violins” di Londra.

Corina_BomannUna lettura leggera ma avvincente per il vostro soggiorno a Cremona. Si tratta del romanzo Il Giardino al chiaro di luna della scrittrice tedesca Corina Bomann, in Italia pubblicato da Giunti Editore. Le vicende si svolgono in diversi luoghi:  da Berlino a Londra, da Cremona ai lussureggianti giardini di Sumatra, sulle tracce di un antico violino e di un grande amore.

Qui di seguito proponiamo la sinossi del libro: «Mentre la neve ricopre Berlino con il suo manto candido, la giovane antiquaria Lilly Kaiser osserva i passanti transitare davanti alla vetrina del negozio, in attesa di rientrare finalmente a casa. A un certo punto, però, un uomo anziano varca la soglia e le consegna un prezioso violino, sostenendo che le appartiene. Scossa da quella visita, Lilly apre la custodia e trova uno spartito dal titolo “Giardino al chiaro di luna”.

Apostrofo Editore ha recentemente pubblicato un volume dedicato al pittore cremonese Osvaldo Boldori. Come spiega Erminio Morenghi nel testo critico «l’incontro personale con le opere pittoriche di Osvaldo Boldori (Cremona 1934-2001) è stato segnato dalla sorpresa, dallo stupore e, perché no, da una certa ammirazione in ordine all’uso singolare, in terra cremonese, di un linguaggio che presenta movenze post-espressioniste concentrandosi, tra l’altro, su una nutrita schiera di ritratti femminili e su alcuni a soggetto maschile che stimolano l’osservatore a volerne sapere di più sull’autore, sul percorso da autodidatta e da entusiasta dell’arte con qualche puntata al suo vissuto. Boldori presenta figure femminili che hanno come sostrato la coquetterie, il fumetto trasfigurato, il giocoso, nonché una sensualità libera, ispirata dalla fantasia e dall’immaginario dell’autore. Ciò vale come una sorta di respiro buono, riequilibrante, affascinante, gioioso».

40905-MFilviolinonero300dpiUn romanzo breve, da leggere per esempio durante il vostro soggiorno a Cremona,  una lettura scorrevole e piacevole, una favola su un misterioso e magico violino: «È lo strumento più straordinario che io conosca. Un semplice alito basta a farlo vibrare. Ma la musica che ne scaturisce è talmente strana da poter cambiare la vita di chi lo suona. È come la felicità una volta che la provi, ne resti marchiato a vita. Suonare il violino nero è la stessa identica cosa».

Cremona_nella_grande_letteraturaL’autore nell’introduzione al volume Cremona nella grande letteratura (edito da Cremonalibri) ci informa: «Cremona non ha prodotto una grande letteratura, ma nella grande letteratura, entra a pieno titolo».

Il testo è una sorta di rassegna letteraria da Dante a Manzoni, passando da Boccaccio, Ariosto e Machiavelli, partendo però da due poeti locali Girardo Patecchio e Uguccione da Lodi le cui opere hanno contribuito alla nascita della lingua italiana. Attraverso questo percorso il lettore scopre così, con curiosità, le opere in cui viene citata Cremona ed i suoi personaggi storici.

Sapevate per esempio che Fra’ Cristoforo era originario di Cremona?