All’Astoria con Marco Ghizzoni e Massimiliano Pegorini. Fra note e parole

15 Febbraio 2020 – «Peter van Basten abitava sopra la bottega in via Sicardo, dietro al Battistero romantico-gotico di fianco al Duomo, ma questo non gli impediva di passeggiare per le vie del centro storico ogniqualvolta gliene capitava l’occasione. Se doveva andare al Museo del Violino, per esempio, in piazza Marconi, a non più di trecento metri in linea d’aria, preferiva attraversare piazza del Comune e allungare la strada passando da via Mercatello, per poi tagliare in vicolo Pertusio e giungere alla sua amata via Solferino, dove le bellissime vetrine del negozio storico della Sperlari, colorate e luminose di caramelle e cioccolatini, lo riportavano ai giorni magici degli inverni in Olanda», così scrive Marco Ghizzoni nel suo bel romanzo Gli accordi di Stradivari (TEA) che verrà presentato sabato prossimo, proprio a pochi passi da via Solferino, esattamente in Vicolo Bordigallo, presso il nostro Hotel Astoria.

Si tratta del secondo appuntamento della nostra rassegna “UnAstoria con l’Autore”,  quest’anno dedicata ad Hermann Hesse e Johannes Brahms che furono nostri Ospiti in occasione delle loro visite a Cremona. Sarà dunque particolarmente suggestivo l’intervento di Massimiliano Pegorini che, fra le parole tratte dal libro di Marco Ghizzoni e le note di Johannes Brahms, ci regalerà le emozioni di questo magico intreccio. A moderare l’incontro, organizzato in collaborazione con la Libreria Spotti, ci sarà il critico letterario Claudio Ardigò. Cogliamo l’occasione di questo post, per condividere con i lettori anche una serie di sorprendenti coincidenze che collegano questo appuntamento della rassegna con quello di sabato 14 Marzo, dedicato ad «Hermann Hesse e la musica»:

il libro di Marco Ghizzoni si apre con una citazione tratta dal brano Lode all’inviolato di Franco Battiato:  «E lo sapeva bene Paganini, che il diavolo è mancino, è subdolo e suona il violino». Massimiliano Pegorini, fra i molteplici ruoli, ha interpretato anche il celebre violinista in una puntata del programma televisivo Voyager dedicata a Paganini e girata pochi anni fa proprio per le vie di Cremona.

Per quanto riguarda Franco Battiato è stato a Cremona più volte, ed è stato Ospite in uno dei nostri Hotel nel 2012 mentre stavamo preparando l’incontro per il Centenario del passaggio di Hesse in città; in quell’occasione, il Cantautore ci “regalò” una dedica su una delle pagine di Hesse dedicate alla musica: e si tratta proprio del brano da cui il Prof. Hartmann del Museo Hermann Hesse di Montagnola ha tratto il titolo del suo intervento che si terrà qui all’Astoria il prossimo 14 Marzo: «Cosa sarebbe la vita senza la musica!»

Dunque vi aspettiamo sabato 15 Febbraio alle 17.30 e vi ricordiamo che al termine dell’incontro si svolgerà un aperitivo con i protagonisti.