Tra le note di Francesca Dego, un libro

In libreria dal 26 Febbraio il lavoro di Francesca Dego, una delle più apprezzate violiniste italiane. Si tratta del volume Tra le note. Classica: 24 chiavi di lettura (Mondadori), un libro destinato a tutti, per avvicinare il mondo della grande musica.

Tra_le_noteFrancesca Dego, violinista dall’intensa biografia internazionale, nel suo percorso di perfezionamento ha frequentato anche l’Accademia Stauffer di Cremona e oggi suona due preziosi violini Francesco Ruggeri (Cremona 1697) e il Giuseppe Guarneri del Gesù ex-Ricci (Cremona 1734) per gentile concessione della “Florian Leonhard Fine Violins” di Londra.

Sulla sua pagina Facebook, raccontando di questo libro, Francesca Dego scrive:

«Vi racconto una storia. Un anno fa ricevo una chiamata da Mondadori. Mi chiedono di scrivere un libro, di parlare di musica. Da brava figlia di uno scrittore dapprima penso sia uno scherzo. Oggi, dopo mesi di lavoro, ricerca e scrittura, mi sembra ancora un sogno!  Sono felice di annunciare che il 26 febbraio uscirà in tutte le librerie e online il mio primo libro “Tra le note. Classica: 24 chiavi di lettura”. Ci sono io dentro, più un po’ di cose varie e tanta musica».

Sinossi: «Oggi sembra quasi che la grande musica viva isolata, sotto una campana di vetro, dove non può realizzare il suo enorme potenziale di appianare le diversità, diventare riferimento etico e parlare all’umanità senza distinzioni. Eppure solo duecento anni fa Victor Hugo sosteneva che la musica esprime ciò che non può essere detto ma su cui è impossibile tacere. Parlare di musica insomma è parlare di noi, di tutto quello che viviamo e proviamo. “Tra le note. Classica: 24 chiavi di lettura” di Francesca Dego, offre gli strumenti per strappare il velo polveroso che trasforma in massa informe intrappolata nella definizione di musica “classica” quello che per l’autrice – la giovane violinista Francesca Dego – è invece un mondo vivo, colorato e pieno di passioni. Ventiquattro capitoli che nel titolo contengono tutti un’arguta allusione musicale per raccontare di una passione, ma soprattutto per avvicinare al mondo della grande musica chi ci si è imbattuto in modo superficiale o vuole approfondire una conoscenza da autodidatta».